Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata





SCARICA


COMUNICATO

Gentili Associati AG Group è lieta d’ informarVi che abbiamo sottoscritto un importante protocollo d’intesa con il gestore telefonico Vodafone e che abbiamo ottenuto l’estensibilità dello stesso, non solo alla nostra realtà, ma anche ai nostri Associati, siano essi persone fisiche o persone giuridiche. Il fine è stato quello di dar luogo ad una innovativa ed esclusiva Azione per poter ottimizzare i processi comunicativi che per l’abbattimento dei costi della telefonia fissa e mobile, oggi sempre più rilevanti. Dopo circa un anno di sperimentazione, abbiamo dato vita ad un Progetto in Partenariato con uno dei primi gestori al mondo di telefonia, vodafone Italia, (per il tramite della Divisione per Comunicazione AGEING SOCIETY ) la quale seguirà tutte le comuni esigenze in termini di consulenza personalizzata con specialisti del settore in tutta Italia, nonché mediante il sostegno di numeri esclusivamente dedicati per ogni realtà associativa . Dopo una attenta analisi, si è giunti all’ottimizzazioni di alcune principali ed esclusive soluzioni con un eccezionale abbattimento dei costi, ottenuti anche attraverso la riduzione dei costi d’intermediazione. L’ aderire a tale Progetto in Partenariato, a mio modesto parere, oltre a rappresentare una leva eccellente in direzione di una concreta Azione, ci consente anche di abbattere i costi gravanti su di ogni singolo aderente, e poter fornire un servizio affidabile e vantaggioso proprio delle finalità sociali perseguite. La gestione e la organizzazione è affidata alla Divisione per Comunicazioni AGEING SOCIETY, Referente del Progetto il Sig.re VANIS BACCHILEGA, che potete contattare direttamente mediante al Numero verde 068.778.2512 / 331.41.03.553 / 344.02.83.305 / 344.02.83.049, e-mail service.aggroup@nuceria.it dove specialisti delle telecomunicazioni, siti in uno dei call-center a noi destinati, Vi forniranno la dovuta assistenza ed i chiarimenti necessari per usufruire dei servizi a noi riservati. Potete trovare tutte le informazioni, il Modello di Adesione, le varie Offerte a noi dedicate direttamente sul nostro sito www.ageingsociety.com, cliccando alla voce servizi/servizi di telefonia.
Il Presidente Prof. Emilio Mortilla

Offerte
Scarica modulo richiesta adesione
Comunicato stampa

65 per ricominciare

65 per ricominciare è un nuovo format in tre puntate che andrà in onda ogni giovedì, a partire dal 21 febbraio, alle ore 13.00 sul canale digitale Super 3. Il programma, di Ascania Baldasseroni e Anita D’Asaro, è stato realizzato con il contributo della Fondazione Roma - Terzo Settore, da Ageing Society Osservatorio Terza Eta’ Onlus. 65 per ricominciare, con la regia di Ascania Baldasseroni, è presentato da Simona Marchini. Tra i protagonisti i più grandi medici italiani e gli over 65 con le loro storie: Annamaria la showgirl, Franca e Teresa che vincono le olimpiadi di “50ePiù”, le pantere grigie in rete e Antonio che, dopo una delicata operazione, riscopre l’amore grazie a Margherita. Ogni puntata ospiterà un TG, condotto da Simona Marchini e interamente dedicato alle notizie utili ai “ragazzi di 60 anni”. Secondo gli ultimi dati Istat, pubblicati alla fine del 2012, dal 2001 al 2011 la percentuale di popolazione di 65 anni e più è passata dal 18,7% (10.645.874 persone) al 20,8% (12.384.963 persone); era al 15,3% nel 1991 (8.700.185 persone). Il trend, in realtà, riguarda in generale tutti i paesi ricchi: secondo le stime di EUROSTAT l’aumento della durata media della vita fa sì che in Europa la percentuale della popolazione over 65 sia salita al 17%. Questo dato però pone anche l’Italia col suo 20% al di sopra della media europea, facendone, insieme alla Germania, il paese più anziano dell’UE. E’ proprio prendendo consapevolezza di questo spaccato sociale che nasce l’idea di dedicare a questa numerosa fetta di popolazione un prodotto televisivo che li racconti, li coinvolga e li faccia sentire ancora protagonisti della vita di questo paese. Lo scopo di questo programma infatti è incoraggiare gli over 65 a vivere meglio sia dal punto di vista psichico che fisico la loro quotidianità. Avere più di 65 anni, oggi molto più che ieri, non vuol dire essere vecchi e quindi inutili, ma vivere questi anni in modo attivo e ciò può significare a volte il dover trovare un’identità nuova. Ogni singola puntata durerà 20’ e sarà composta da tre filmati e un “Tg 65 per ricominciare” condotto da Simona Marchini. Un’attenzione particolare sarà riservata alla salute e alla prevenzione grazie al supporto di grandi medici, quali Andrea Cusumano chirurgo oculista, Michele Gallucci urologo, Giulio Maira neurochirurgo, Luigi Chiariello cardiochirurgo e Marina Moscatelli medico di base, Sasha Thomas ortopedico, Annalisa Gandolfi terapista di coppia, Fabiola Luzi per la chirurgia ricostruttiva ed estetica. Tra i temi affrontati anche la moda: nella terza puntata ospite d’onore un famoso stilista.
Prima puntata, giovedì 21 febbraio 2013
La prima puntata si aprirà con “A me gli occhi please”, la storia di Sveva, una donna che vive con serenità la sua età, ma viene spinta dai figli a sottoporsi ad un intervento chirurgico di cataratta. Sveva, grazie alle sapienti mani del professor Andrea Cusumano, tornerà a vedere i colori ma...anche le rughe sul suo viso! Nell’episodio “Innamorarsi ancora” il professor Michele Gallucci commenterà la storia di Antonio che, ormai nonno e rassegnato alla solitudine, dopo una delicata operazione, riscopre l’amore incontrando Margherita. Il problema dell’ alzheimer sarà introdotto dall’episodio “Il mio cane mi ha sorriso”, storia di Bella che riesce a reagire alla malattia grazie alla cagnolina Ortica. Il professor Giulio Maira spiegherà cosa accade al cervello quando invecchia e come provare a prevenire le patologie più frequenti.



Seconda puntata, giovedì 28 febbraio 2013
“Le due campionesse vincenti” aprono la seconda puntata. L’episodio racconta di Franca e Teresa che, ormai nonne, partecipano alle Olimpiadi 50 & Più e vincono, la prima nella marcia e la seconda nella disciplina del tiro con l’arco. Il prof. Luigi Chiariello, cardiochirurgo, spiegherà come, grazie alla medicina e alla chirurgia, il cuore delle persone over 65 oggi invecchia meglio e come alcune frequenti patologie legate all’età sono facilmente curabili. Derek e Frederique vivono ormai con noia e rassegnazione il loro consolidato rapporto. Una vacanza in Toscana riaccenderà la passione del loro “matrimonio annoiato”. La dottoressa Annalisa Gandolfi, consulente di coppia, commenterà l’episodio e spiegherà come rinverdire il rapporto di coppia. “Annamaria la showgirl” , invece, ha da sempre la passione del ballo e nemmeno i problemi d’artrosi riescono a scoraggiarla. Il dott. Sasha Thomas, ortopedico, spiegherà come guarire dall’artrosi grazie alla chirurgia.



Terza puntata, giovedì 7 marzo 2013
L’episodio dal titolo “Abbandonata e rinata” apre l’ultima delle tre puntate. Racconta la storia di Laura che vive con tristezza la fine del suo matrimonio. A farla rinascere sarà la speranza di un nuovo amore. La dermatologa, la dott.ssa Fabiola Luzi, parlerà di come prevenire o curare i segni del tempo sul viso. Miki, invece, è una nonna appassionata di cucina. In tv segue diversi programmi e si convince di poter fare meglio dei cuochi che vede esibirsi. Grazie al supporto tecnologico del nipote, la sua ricetta di pappa al pomodoro, e non solo, diventa cliccatissima su You Tube. La dottoressa Marina Moscatelli, medico di base, commenterà l’episodio dal titolo “Le pantere grigie sono in rete”, spiegando i benefici dell’invecchiamento attivo. La puntata si concluderà con un’ intervista di Simona Marchini al grande Roberto Capucci maestro e artista che farà una riflessione sulla moda delle over 65.



********************************************************************************************************
Preleva brochure

Preleva brochure Preleva studio

Preleva brochure

9 maggio 2012 - Convegno anziani e welfare. Quale sostenibilità?


International Life Award – Roma, 1 marzo p.v. ore 10.30 Sala del Cenacolo - Vicolo Valdina 3/A.
Per le iscrizioni cliccare qui sotto:
Iscrizioni
Scarica brochure
Per Informazioni: contattare la segreteria organizzativa Business International:
0684541325 – v.drogheo@businessinternational.it


Pausing RSS Scroller demo
Per sapere di più su Ageing Society scorrere la pagina


Ageing Society "Viaggiate con noi" Per maggiori informazioni sull'iniziativa cliccate qui


Per maggiori informazioni sul Convegno Fenalc che si terrà il 14 gennaio 2012, cliccate qui




Per maggiori informazioni sul Convegno che si terrà il 1 dicembre 2011, cliccate qui




Per maggiori informazioni sul Convegno che si terrà il 30 novembre 2011 e per accreditarsi , cliccate qui




Per maggiori informazioni sul Convegno che si terrà il 16 novembre 2011, cliccate qui




Repubblica di San Marino
SENIORES – BORSA del TURISMO della TERZA ETA’
Centro Congressi Kursaal –Venerdì,4 Novembre 2011
"Terza Età,Turismo e Salute".
Una società diversa
E. Mortilla
Ageing Society – Osservatorio Terza Età

Per maggiori informazioni sul Convegno Co r te che si terrà nel Marzo 2012, cliccate qui




Contenuti del convegno 9 Marzo 2011





Ageing Society nasce da un gruppo di studio internazionale "International Antiageing Research Group" trasformatosi, nel 1998, in un’Organizzazione internazionale, no profit, avente in Italia natura giuridica di Associazione di Promozione Sociale - iscritta al Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale Legge 7/12/2000 n. 383 con il n. 60, con provvedimento n. D.P.S.P./R1/783/ASS, del 21/11/2002.

L'Associazione, attraverso le competenze specifiche dei componenti del proprio Comitato Scientifico, promuove ricerche e studi in tema di aspetti biologici, clinici e sociali connessi con l'invecchiamento della popolazione, allo scopo di contribuire allo sviluppo delle conoscenze scientifiche ed all'ottimizzazione delle risorse economiche e delle strategie sociali e politiche necessarie per affrontare l'esplosione demografica della terza età.
L'Associazione pubblica annualmente un "Rapporto nazionale sulla condizione ed il pensiero degli anziani". Elabora inoltre, su richiesta delle pubbliche amministrazioni, analisi e proposte sulla condizione ed il pensiero degli anziani o di soggetti fragili in ambito territoriale. Per richiederne una copia clicca qui.
L'Associazione, anche in collaborazione con Istituzioni Pubbliche e Organismi rappresentativi della società civile, promuove studi e ricerche, sondaggi ed indagini conoscitive, eventi divulgativi in coerenza con i disposti statutari.
Promuove iniziative finalizzate alla migliore tutela dello stato di salute della popolazione con particolare riferimento alla qualità della vita nella terza e quarta età.
Life 2002Al fine di favorire la diffusione di una cultura finalizzata all'ottenimento di un sano invecchiamento, eroga borse di studio, premi di ricerca, contributi liberali nonché premi e riconoscimenti nazionali e l'International "Life" Award.

 

 

 

 

L'Associazione è articolata in :

  • Comitato di Presidenza
  • Comitato Scientifico
  • Referenti Regionali e Provinciali

Il Comitato Scientifico è articolato in dipartimenti tematici (Dipartimento Studi Economici; Dipartimento Scienze Mediche; etc.).

L'Associazione, attraverso la stipula di appositi accordi di collaborazione, si avvale, per lo sviluppo sul territorio di specifici progetti di ricerca, di Partners rappresentativi di entità, mediche e sociali, funzionali al migliore sviluppo delle conoscenze sulla condizione della terza e quarta età in Italia ed in Europa.
Nelle leggi finanziarie degli anni 2002 e 2003 sono state recepite proposte e studi da noi elaborati che ci vedono specificatamente citati negli allegati tecnici delle predette leggi dello Stato.

Ageing Society nasce da un gruppo di studio internazionale "International Antiageing Research Group" trasformatosi, nel 1998, in un’Organizzazione internazionale, no profit, avente in Italia natura giuridica di Associazione di Promozione Sociale - iscritta al Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale Legge 7/12/2000 n. 383 con il n. 60, con provvedimento n. D.P.S.P./R1/783/ASS, del 21/11/2002. L'Associazione, attraverso le competenze specifiche dei componenti del proprio Comitato Scientifico, promuove ricerche e studi in tema di aspetti biologici, clinici e sociali connessi con l'invecchiamento della popolazione, allo scopo di contribuire allo sviluppo delle conoscenze scientifiche ed all'ottimizzazione delle risorse economiche e delle strategie sociali e politiche necessarie per affrontare l'esplosione demografica della terza età. L'Associazione pubblica annualmente un "Rapporto nazionale sulla condizione ed il pensiero degli anziani". Elabora inoltre, su richiesta delle pubbliche amministrazioni, analisi e proposte sulla condizione ed il pensiero degli anziani o di soggetti fragili in ambito territoriale. Per richiederne una copia clicca qui. L'Associazione, anche in collaborazione con Istituzioni Pubbliche e Organismi rappresentativi della società civile, promuove studi e ricerche, sondaggi ed indagini conoscitive, eventi divulgativi in coerenza con i disposti statutari. Promuove iniziative finalizzate alla migliore tutela dello stato di salute della popolazione con particolare riferimento alla qualità della vita nella terza e quarta età. Al fine di favorire la diffusione di una cultura finalizzata all'ottenimento di un sano invecchiamento, eroga borse di studio, premi di ricerca, contributi liberali nonché premi e riconoscimenti nazionali e l'International "Life" Award. L'Associazione è articolata in : Comitato di Presidenza Comitato Scientifico Referenti Regionali e Provinciali Il Comitato Scientifico è articolato in dipartimenti tematici (Dipartimento Studi Economici; Dipartimento Scienze Mediche; etc.). L'Associazione, attraverso la stipula di appositi accordi di collaborazione, si avvale, per lo sviluppo sul territorio di specifici progetti di ricerca, di Partners rappresentativi di entità, mediche e sociali, funzionali al migliore sviluppo delle conoscenze sulla condizione della terza e quarta età in Italia ed in Europa. Nelle leggi finanziarie degli anni 2002 e 2003 sono state recepite proposte e studi da noi elaborati che ci vedono specificatamente citati negli allegati tecnici delle predette leggi dello Stato.