Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata


ZCZC
AGI0050 3 CRO 0 R01 / + VQZ CR06 SAN
MEDICI: AGEING SOCIETY, 40% SPECIALISTI EVADE FISCO
(AGI) - Roma, 13 giu.- La stragrande maggioranza dei medici specialisti non emette le ricevute fiscali o indica un importo inferiore a quello effettivamente pagato dal paziente. Il rapporto "conflittuale" tra i professionisti e le tasse e' emerso in un sondaggio su 1500 famiglie condotto per conto dell'Osservatorio della terza eta', Ageing society, che sara' presentato domani alle 12.30 su Odeon Tv.
Dallo studio e' emerso che la propensione a scegliere tra lo specialista pubblico (preferito dal 59,8%) e quello privato (40,2% dei casi) varia in rapporto al reddito, al grado di istruzione e alla regione di residenza: al privato si rivolge il paziente del Centro-Nord (65%) e chi vuole tempi di attesa ridotti (53%). Il 40% dei cittadini che si rivolge al privato non ha ottenuto la ricevuta fiscale dopo la visita. Se si coinsidera che il valore complessivo delle visite private e' pari a circa 6,5 miliardi all'anno - fa notare lo studio - il reddito sommerso ammonterebbe a 2,6 miliardi di euro, di cui almeno un miliardo sottratto come imposte alle casse del fisco e a cui si aggiunge un altro mezzo miliardo di euro di contributi vari. "L'Osservatorio propone di 'tracciare' le ricette bianche degli specialisti attraverso il codice personale e da riportarlo obbligatoriamente dai medici di base sui loro moduli rosa. "Non costa niente allo Stato - ha detto Roberto Messina, segretario generale di Ageing society - ma ha una grande valenza dissuasiva e di controllo".(AGI)
Vip
131202 GIU 03
NNNN



CZC
AGI0160 3 CRO 0 R01 / + VQZ CR06 SAN
(Rif.0057)
MEDICI: FALCONI (FIMMG), SI' A TRACCIABILITA' RICETTE
(AGI) - Roma, 13 giu. - La proposta di prevedere un meccanismo per risalire sempre alla fonte della prescrizione medica e' "totalmente condivisibile". Ad affermarlo e' Mario Falconi, segretario generale della Fimmg, la Federazione italiana dei medici di famiglia. Per il segretario della Fimmg, la "tracciabilita'" delle ricette permetterebbe "di coinvolgere realmente tutti i medici in un serio, efficace progetto di appropriatezza precrittiva", "di evidenziare i molti disagi di quei cittadini che, recatisi nelle strutture sanitarie pubbliche, non ricevono la prescrizione sul ricettario del Servizio sanitario nazionale" e "di disincentivare l'evasione fiscale".
E a proposito di evasione fiscale, conclude Falconi, "piuttosto diffusa nel nostro Paese e non solo tra i medici, si e' in attesa da decenni che la 'politica' affronti seriamente e serenamente il problema a tutela della maggioranza dei cittadini onesti che mal tollerano i ciclici condoni, piu' o meno tombali, che oggettivamente avvantaggiano prevalentemente i disonesti".
(AGI)
Bas
131507 GIU 03



ZCZC
AGI0052 3 CRO 0 R01 / + VQZ CR06 SAN
(Rif.0050)
MEDICI: CURSI, CONTRO EVASIONE SI' A TRACCIABILITA' RICETTE
(AGI) - Roma, 13 giu.- Consensi da parte del sottosegretario alla salute Cesare Cursi alla proposta di Ageing society per introdurre la "tracciabilita'" delle ricette dei medici specialisti per arginare l'evasione fiscale. "I risultati dello studio - ha detto Cursi - sono interessanti e la proposta dovra' essere approfondita. Dovremo valutare la possibilita' di poter monitorare meglio la spesa per la medicina specialistica - ha osservato il sottosegretario - e far rientrare questa nel novero dei piani sanitari regionali e nelle spese che sono a carico del servizio sanitario nazionale alemno per alcune categorie. se cosi' fosse si potrebbe spiegare ai cittadini l'uso e l'utilita' dei farmaci generici che a fronte di un costo inferiore del 20-30% hanno gli stessi principi attivi ed effetti terapeutici degli altri". (AGI)
Vip
131205 GIU 03
NNNN
print