Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata


Rc auto, e' anziano e meridionale il meno indennizzato
Coop.it - 11 Febbraio 2004
Nel caso di risarcimenti delle compagnie assicurative, per incidenti automobilistici, agli anziani non viene riconosciuto il peggioramento irreversibile della qualita' della vita, l'impossibilita' di ricostruire il perduto benessere. Il dato trova conferma nei risultati di uno studio condotto dal Dipartimento economico dell'Osservatorio della Terza Eta', Ageing Society di Messina. Nelle sentenze emesse dai giudici dei vari tribunali, risulta che viene attribuita importanza del tutto marginale al "danno conseguenza", cioe' all'impatto che il danno esercita sulle condizioni generali di vita della persona.
La somma del risarcimento e' in funzione diretta non solo del danno fisico ma anche della capacita' di produrre reddito: quindi per i "nonni" gli indennizzi sono inferiori del 25-30% rispetto al dato medio. A questo fattore di squilibrio va aggiunta la sperequazione territoriale. Gli indennizzi erogati nelle regioni del Mezzogiorno risultano, come noto, in generale piu' contenuti. Risulta ad esempio che, mentre il tribunale di Milano per un invalidita' del 30-50% assegna a un individuo di 40 anni un risarcimento di oltre 134mila euro, il tribunale di Lecce ne concede poco piu' di 98mila, vale a dire il 27% in meno. Se poi il danneggiato e' un anziano, la differenza tra i due tribunali in esame si approssima ai 20mila euro, cioe' oltre il 40% in meno rispetto al 40enne di Milano.
print