Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata


FARMACI/ OSSERVATORIO TERZA ETA': BASTA CON PRIVILEGI FARMACISTI
Modificare Regio Decreto del 1927 e introdurre concorrenza

Roma, 2 giu. (Apcom) - Per far risparmiare i cittadini sui farmaci occorre modificare il Regio Decreto del 3 marzo 1927 che stabilisce per legge gli aggi dei farmacisti sulle medicine. E' questa la strada indicata dall'Osservatorio della terza etÓ, che rileva come i farmacisti italiani, nel 2004, abbiano guadagnato il 22,6% sulle medicine di fascia A a carico dello Stato, ossia circa 12 miliardi euro derivanti da 469 mln di ricette, e il 26,7% sui 3 miliardi relativi ai farmaceutici di fascia C, pagati di tasca propria dagli italiani. Il totale Ŕ di circa 3,5 miliardi, ossia 209 mila euro per ogni punto vendita, se si considera che in Italia ci sono 16.800 farmacie, di cui il 92% private. La legge - spiega l'Osservatorio in una nota - Ŕ stata varata 80 anni fa, quando si riconosceva ai professionisti la necessitÓ di fabbricare nei retrobottega medicamenti e medicine. Il guadagno schizza alle stelle se si considerano anche gli altri 9 miliardi spesi dagli italiani per acquistare altri prodotti sanitari e farmaceutici, come pannolini, dentifrici, spazzolini, omogeneizzati, ecc.. Considerando anche per queste tipologie un guadagno intorno al 27%, di gran lunga inferiore al dato reale, ogni farmacia italiana pu˛ contare su una provvigione al lordo delle tasse superiore a 360 mila euro all'anno.
"Non siamo i soli ad evidenziare - sottolinea Roberto Messina, Segretario generale dell'Osservatorio della terza etÓ - che il decreto tagli-prezzi non sarÓ applicato dalla stragrande maggioranza delle farmacie. Ci˛ significa il venir meno dello scopo di abbattere la spesa per i cittadini e la mancata concorrenza nel settore, cosa che l'Europa ci rimprovera da tempo. Allora - aggiunge Messina - bisogna andare alla radice della disfunzione, andando a riscrivere una legge illiberale che, oltre al monopolio, genera anche guadagni spropositati".
copyright @ 2005 APCOM
print