Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata


OTE: farmacisti non collaborano
Saluteeuropa.it - 06 Giugno 2005
I farmacisti non vogliono abbassare i prezzi. Lo denuncia l'Osservatorio della Terza EtÓ che sta cercando di sottoscrivere convenzioni in base al decreto Storace. I risultati dei primi contatti nel Lazio - afferma l'OTE - sono sconfortanti. Su 6 farmacie contattate nessuno ha voluto aderire alla nostra proposta. Nel giorno in cui sono divampate le polemiche sull'attuazione del decreto - taglia prezzi - l'Osservatorio della Terza EtÓ chiede l'attuazione di due provvedimenti cardine per abbattere la spesa pubblica e far risparmiare gli italiani. "Il primo - sottolinea Roberto Messina, Segretario Generale dell'OTE - Ŕ quello della liberalizzazione del mercato. Cosý come avviene in altre parti d'Europa i farmaci senza prescrizione devono poter essere acquistati anche nei supermercati. In secondo luogo, lo Stato abbassi di due punti il guadagno fissato dalla legge per i farmacisti. In questa maniera il SSN potrÓ risparmiare circa 600 milioni di Euro". In alternativa il Segretario Generale dell'OTE - Osservatorio della Terza EtÓ invita il ministro ad "assoggettare a contrattazione il margine di guadagno per le farmacie". "Le fasce deboli della societÓ e soprattutto gli anziani - ha ribadito Roberto Messina - vanno tutelati realmente. Se il decreto, da solo, questo non lo permetterÓ allora Ŕ giusto che si trovino altre forme di risparmio per lo Stato e per i cittadini".
print