Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata


SANITA'/DRG: BOLOGNESI (DS), DISUGUAGLIANZE TRADISCONO FEDERALISMO
Asca.it - 03 Maggio 2005
(ASCA) - Roma, 3 mag - ''E' uno spreco o ci sono motivi validi dietro queste differenze? Perche' non si riesce a fare un patto con la Conferenza Stato-Regioni affinche' venga fatti maggiori investimenti, necessari per coprire i 'buchi neri' della sanita' italiana, come nella questione della non-autosufficienza o dell'assistenza all'anziano?''. A chiederselo e' Marida Bolognesi (Ds), commissione Affari sociali della Camera, intervenuta sulla questione, solleveta dall'Osservatorio per la Terza Eta', delle differenze di Drg che esistono tra regione e regione. ''Oggi sono i Drg, domani potrebbero essere i Lea, i Livelli essenziali di assistenza, a far emergere le immense differenze che esistono. Certo e' che - prosegue la deputata dei Ds - che il Parlamento, ormai spogliato di molti poteri in tema di Sanita', potrebbe assumere un ruolo nuovo, vale a dire quello del monitoraggio e dell'indicazione di nuove strade di equita'''. ''Il federalismo - conclude Bolognesi - non puo' tradire se' stesso. Nasce infatti con esigenze di uguaglianza: sono le istituzioni che si avvicinano al cittadino per dare risposte piu' adeguate. Se invece il risultato sono le disuguaglianze, significa che il federalismo sta tradendo se' stesso''. res-mpd/mcc/ss (Asca)
print