Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata


IL CAROVITA SI MANGIA UN MESE DI PENSIONE.
DALL'UMBRIA PARTA UNA RICHIESTA ALL'UNIONE PERCH╔ AL PRIMO PUNTO DEL PROGRAMMA CI SIA UN ADEGUAMENTO DEI SALARI E DELLE PENSIONI ALL'ANDAMENTO DEL COSTO DELLA VITA.

Prcumbria.it - 26 Agosto 2005
L'Osservatorio della terza etÓ ci dice che nell'ultimo anno il potere di acquisto dei pensionati si Ŕ ridotto dell'8,7%. Si tratta di una vera emergenza sociale: gli anziani sopra i 65 anni sono stati fortemente penalizzati dall'aumento dei prezzi e delle tariffe, tanto che le associazioni dei consumatori calcolano che il carovita in un anno si sia mangiato un mese della loro pensione (le spese in pi¨ dovute agli aumenti sono infatti circa 951 euro a famiglia). E il peggio deve ancora venire, visto che per ottobre sono in arrivo nuovi incrementi di luce e gas, rispettivamente del 5 e del 3,5%, con un aggravio di circa 47 euro all'anno per famiglia.╔ evidente che siamo di fronte ad una situazione insostenibile, ad una crisi sociale senza precedenti, che in Umbria rischia di aggravarsi e di approfondirsi, vista la morfologia e la composizione del sistema previdenziale regionale. In Umbria c'Ŕ infatti un alto numero di redditi da pensione, una pensione erogata ogni due abitanti, con un importo che mediamente Ŕ di 650 euro al mese (circa 75 euro in meno rispetto alla media italiana). Tante pensioni e mediamente pi¨ povere in Umbria, dunque, che con difficoltÓ potranno affrontare l'aumento delle tariffe e l'impennata del carovita che ci attendono inesorabilmente.Per questo Rifondazione comunista crede che dalla nostra regione debba partire una richiesta forte e partecipata perchÚ nel programma dell'Unione ci sia al primo posto l'esigenza di trovare un argine all'erosione dei redditi da parte del carovita, proponendo un blocco dell'aumento dei prezzi e delle tariffe e un adeguamento dei salari, degli stipendi e delle pensioni all'andamento del costo della vita.Sono questi - aumenti salariali e delle pensioni e blocco dei prezzi, insieme a una pi¨ equa politica fiscale che tassi le rendite e le speculazioni - i provvedimenti sociali pi¨ urgenti che Rifondazione intende portare al centro del dibattito delle primarie e condividere con il popolo della sinistra, a sostegno della candidatura di Fausto Bertinotti a leader dell'Unione. Stefano Vinti Presidente Gruppo Prc-Se
print