Cerca  Cerca
Ricerca parole o frasi all'interno del sito.
Ricerca avanzata


ANZIANI SEMPRE PI┘ POVERI PER IL CAROVITA
Ventosociale.it - 26 Agosto 2005
Sempre di pi¨ e sempre pi¨ poveri. ╚ questa l'impietosa fotografia che emerge dal rapporto sulla popolazione anziana in provincia di Como redatto dal sindacato pensionati della Cisl e diffuso ieri al Grand Hotel Como in occasione del quindicesimo congresso provinciale. Il primo elemento che testimonia l'aumento della popolazione anziana sul Lario Ŕ il rapporto tra giovani con meno di 15 anni e persone con pi¨ di 65. Infatti, se nel 2000 il rapporto era del 122% (73.500 giovani contro 90mila anziani), nel 2003 si Ŕ passati addirittura al 132% con un aumento degli under 15 davvero minimo (74.920) a fronte di un grandissimo aumento di anziani (saliti a 98.830, con gli ultraottantenni triplicati). Poco incoraggianti anche i dati sul tenore di vita degli over 65. A rendere davvero difficile il mantenimento di una vita autosufficiente per gli anziani contribuiscono due fenomeni tipici di questi anni: il carovita e la perdita del potere di acquisto. Basti pensare che - dati Inps 2003 - in provincia oltre il 62% dei pensionati (circa 95.500 persone) vive con una pensione che non supera i 750 euro mensili. Nell'ordine: 18mila non oltrepassano i 250 euro (11.75%), 47mila non ricevono pi¨ di 500 euro (30.89%), e 33mila non superano i 750 euro (21.44%). Se a ci˛ si aggiunge che, secondo il sindacato, l'aumento medio delle pensioni negli ultimi due anni Ŕ stato del 29% mentre il potere d'acquisto si Ŕ ridotto del 30% a causa del carovita, ben si comprendono le difficoltÓ nella vita di tutti i giorni per molte, troppe persone. Interessante poi il dato relativo alla suddivisione delle spese degli anziani, con alimentari (30%) e farmaci (22%) che complessivamente 'si mangiano' oltre la metÓ delle finanze mensili dei pensionati. Un aspetto su cui hanno un peso enorme anche gli aumenti segnalati nei prezzi di cibo e farmaci dall'Osservatorio della Terza EtÓ che parla di aumenti del 20% per gli alimentari e dell'11% per le medicine negli ultimi due anni. Senza contare che, come evidenzia un'indagine del Centro ricerche europeo, la capacitÓ di spesa delle famiglie con anziani Ŕ diminuita del 3% negli ultimi 4 anni. I dati del sindacato dicono inoltre che il 20% degli over 65 non Ŕ autosufficiente e che il costo delle rette nelle 49 strutture di accoglienza accreditate che operano in provincia di Como varia da un minimo di 34 a un massimo di 93 euro al giorno. Solo il 14% degli anziani, infine, riceve assistenza pubblica con spese a carico nell'ordine dei 27 euro all'ora e un altro 13% si affida alle badanti con costi che superano i 1.000 euro al mese.
print